Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

SafeSpeed: Tecnologia per massimizzare le performance dei microprocessori

MicroprocessoriPotenza termica dissipataPrestazioni computazionali

Introduzione

La tecnologia SafeSpeed ​​serve a prevenire temperature eccessivamente elevate nei microprocessori, consentendone il funzionamento alla massima velocità possibile. È applicabile a qualsiasi piattaforma dotata di DVFS (Dynamic Voltage and Frequency Scaling) come ad esempio personal computer desktop o laptop, smartphone, tablet, server e controllori industriali.

Caratteristiche Tecniche

SafeSpeed ​​controlla attivamente le prestazioni computazionali e la potenza termica dissipata, in presenza di condizioni ambientali e di carico anche molto variabili, con i seguenti vantaggi: – garantisce la massima velocità senza violazione del vincolo termico; – si integra con qualsiasi sistema di gestione combinato di potenza e performance, con un carico computazionale aggiuntivo trascurabile; – riduce il rischio di danneggiamento dell’unità di elaborazione; – riduce il rischio di invecchiamento precoce del processore; – migliora l’affidabilità del processore nel tempo. Per la massima performance di controllo, la generazione di eventi può essere hardware e il modulo di gestione degli eventi software. Per ottenere prestazioni ottimali quando la configurabilità non è un problema primario, SafeSpeed può essere realizzato interamente in hardware. Per un impatto minimo su un dispositivo esistente, SafeSpeed può essere interamente software.

Possibili Applicazioni

  • È applicabile a qualsiasi piattaforma dotata di DVFS (Dynamic Voltage and Frequency Scaling) come ad esempio:
  • Personal computer desktop o laptop;
  • Smartphone;
  • Tablet;
  • Server;
  • Controllori industriali.

Vantaggi

  • Garantisce la massima velocità senza violazione del vincolo termico;
  • Si integra perfettamente con qualsiasi schema di gestione dell’alimentazione / prestazioni, può essere sia hardware che software;
  • Riduce il rischio di danneggiare l’unità di elaborazione;
  • Riduce il rischio di invecchiamento precoce;
  • Migliora l’affidabilità nel tempo.