Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Qualità dell’aria indoor

Aria condizionataEfficienza energeticaFiltri e condotteHvacQualità aria indoor

Introduzione

Metodo non invasivo per la valutazione dello stato di pulizia di un impianto di condizionamento o areazione, il monitoraggio, il controllo e regolazione della qualità dell’aria in edifici pubblici e/o privati, con particolare riferimento al particolato atmosferico.

Caratteristiche Tecniche

Il metodo e l’algoritmo sono in grado di analizzare e valutare la pulizia di un sistema di HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento) con un approccio non invasivo. Il test di screening, con una quantità minima di dati (temperatura, umidità, PM10,  ecc.), rileva le esigenze di manutenzione ed il livello di pulizia dell’impianto; se implementato in un sistema interconnesso (ICT), può fornire info e segnalazioni. Il metodo e l’algoritmo operano come “logica” in grado di stimare la concentrazione, effettiva e/o prevista, degli inquinanti atmosferici interni, sulla base di alcuni parametri caratteristici dell’edificio, del sistema di riscaldamento e delle effettive misurazioni delle concentrazioni di inquinanti. Queste caratteristiche permettono di descrivere e indicare chiaramente, con limiti specifici e testati, lo stato di pulizia dell’HVAC ed il relativo «stato di salute».

Possibili Applicazioni

  • Building automatio;
  • Riduzione consumi;
  • Qualità della vita indoor;
  • Chiller producer, Maintenance provider, Energy Provider, HVAC installers;
  • Real Estate;
  • ESCO;
  • Insurances.

Vantaggi

  • Diagnosi e monitoraggio globale impianti condizionamento;
  • Efficienza energetica;
  • Riduzione costi manutenzione;
  • Sanità e prevenzione;
  • Ambiente sostenibile;
  • Economia circolare.