Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

PASTE ELETTRICAMENTE CONDUTTIVE ALIMENTARI PER MONITORAGGIO

Conductive AdhesiveConductive PasteEdible ElectronicsLabelTag

Introduzione

L’elettronica commestibile è un nuovo campo il cui scopo è creare dispositivi elettronici che siano commestibili in modo sicuro, che possano svolgere un compito specifico prima o dopo l’ingestione. Le applicazioni di questo ramo elettronico sono previste nel monitoraggio della qualità degli alimenti (ad esempio, attraverso etichette/tag degli alimenti) o pillole di elettronica intelligente. È stata sviluppata una nuova classe di conduttori elettrici progettati espressamente per essere commestibili in grandi quantità. Possono sostituire gli elettrodi tradizionali attualmente in uso, ingombranti e costruiti con materiali inorganici, non degradabili, potenzialmente tossici per l’uomo, gli animali e l’ambiente (se non raccolti e smaltiti in modo adeguato).

Caratteristiche Tecniche

Gli inventori propongono una nuova classe di conduttori commestibili in forma di pasta, modellabili su richiesta, prodotti senza l’uso di solventi, a basso costo e compatibili con molte tecniche di fabbricazione di polimeri termoplastici; rendendo la loro produzione facilmente scalabile. Questi elettrodi sono costituiti da compositi oleogel realizzati con materiali biodegradabili e di qualità alimentare come cere, oli e carbone attivo. Le paste sono modulabili elettromeccanicamente e, a seconda della loro composizione, possono aderire su una varietà di superfici. Inoltre, gli elettrodi sono stabili sott’acqua e in ambienti ad alta umidità, il che li rende adatti all’ingestione e, ad esempio, al monitoraggio all’interno del tratto gastrointestinale.

Possibili Applicazioni

  • Monitoraggio degli alimenti;
  • Pillole intelligenti;
  • Elettronica verde;
  • Drug Delivery e smart drugs.

Vantaggi

  • Materiali Naturali e Sostenibili Impiegati;
  • Produzione semplice ed ecologica compatibile con l’industria dei polimeri;
  • Stabilità elettrica in aria e sott’acqua.