Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Nanomateriale composito a base staminale per la rigenerazione tissutale

Bio3DprinterCellule staminaliChirurgia artroscopiaDegenerazione tissutaleOsteoartriteTechShareDay-d1w2Tissue regeneration

Introduzione

L’osteoartrite colpisce 40 milioni di europei con un impatto notevole sulla sanità nazionale pari a ~ 50.4 miliardi di euro all’anno. La malattia comporta la degenerazione cartilaginea e articolare causando dolore e disabilità. I metodi chirurgici attuali prevedono approcci invasivi e ripetuti nel tempo. Questa invenzione è un materiale composito, rilasciato da una 3D Bioprinter, che consente la rigenerazione tissutale in situ sfruttando la stimolazione ultrasonica esterna, senza bisogno di interventi multipli.

Caratteristiche Tecniche

L’invenzione vuole sostituire il bisogno di iniezioni ripetute per la rigenerazione dei tessuti e/o gli interventi chirurgici per la sostituzione dell’intera giunzione articolare. L’invenzione infatti è un materiale composito a base organica rilasciato da una stampante 3D integrata in un tool artroscopico. Il materiale composito viene inserito una volta sola nel sito di interesse, e consente di rigenerare il tessuto attraverso la stimolazione esterna del sito d’intervento, anche a distanza nel tempo senza dover intervenire chirurgicamente ogni volta che si palesi la necessità del trattamento. Inoltre è stato pensato un sistema di gestione del trattamento in maniera intelligente e integrata a App per il monitoraggio a distanza da parte di personale specializzato. Questo avrebbe un impatto notevole considerando che la necessità di ospedalizzazione per pazienti anziani potrebbe essere evitata o quantomeno ridotta nel tempo grazie al monitoraggio a distanza.

Possibili Applicazioni

  • Chirurgia miniinvasiva;
  • Chirurgia in artroscopia;
  • Trattamento osteoartrite;
  • Trattamento malattie degenerative;
  • Trattamento rigenerativo mediato da staminali.

Vantaggi

  • Dispositivo minimamente invasivo;
  • Elevata aderenza alla terapia;
  • Elevato controllo della terapia;
  • Controllo a distanza della terapia e del decorso;
  • Nessun disturbo nel quotidiano del paziente;
  • Elevata compatibilità con gli standard tecnologici del futuro, IOT e Machine Learning.