Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Dispositivo lab-on-chip per l’analisi di oli alimentari

Controllo QualitàOli alimentariPDMSQualità degli oli

Introduzione

Dispositivo lab-on-chip di tipo non biomedico per controllare la qualità degli oli alimentari nei ristoranti o in luoghi pubblici in cui gli olii per frittura sono usati ripetutamente, e per saggiare l’eccellenza di un olio a seguito di una sospetta aggiunta di oli di qualità inferiore.

Caratteristiche Tecniche

Il set-up dell’invenzione è composto da un microcanale in PDMS (polidimetilsilossano) dotato di rivestimento oleofobico e interfacciato ad un microscopio ottico e a un computer per l’analisi e l’elaborazione dei dati. Questi due strumenti possono essere sostituiti da uno smartphone dotato di fotocamera ad alta risoluzione e di un opportuno software. La determinazione del tipo di olio viene effettuata mediante il calcolo del parametro di viscosità da curve di dinamica capillare. Si può così misurare la viscosità di diversi oli utilizzando pochi microlitri di sostanza, senza la necessità di un campione di riferimento. Il dispositivo lab-on-chip è anche in grado di agire come una colonna cromatografica separando miscele di due oli diversi. In questo caso possono essere estrapolati due valori distinti di viscosità dinamica, consentendo così ’identificazione dei due componenti della miscela.

Possibili Applicazioni

In ambito alimentare sia in impianti industriali per:

  • Monitorare le variazioni di viscosità a seguito di trattamenti chimico – fisici;
  • Valutare l’efficienza di processi di rigenerazione.

Vantaggi

  • Maggiore economicità rispetto a dispositivi simili;
  • Monouso e portatile;
  • La misura non necessita di un campione di riferimento.