Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

ToothPic – Ricerca di Immagini

Cameraimage researchImpronta digitaleSistema di IdentificazioneSocial Media

Introduzione

L’invenzione in questione è un miglioramento della tecnologia ToothPic e permette una rapida ricerca ed identificazione su larga scala di tutte le fotografie scattate da uno specifico Device e memorizzate su internet. E’ possibile effettuare controlli di privacy all’interno di Social Network o implementare la funzione in motori di ricerca.

Caratteristiche Tecniche

Le imperfezioni dei sensori di immagine possono essere considerate al pari di impronte digitali uniche che identificano uno specifico dispositivo di acquisizione, risultando utili per lo svolgimento di diverse importanti attività forensi, come l’identificazione di dispositivi, il collegamento di dispositivi, il recupero dello storico di elaborazione e la rilevazione di contraffazioni digitali.

L’impronta digitale più comune delle fotocamere è la PRNU (‘’Photo-Response Non Uniformity’’) del sensore di immagine digitale ed è una proprietà unica di ogni array di un sensore, principalmente dovuta a delle impurità dei wafer di silicio impiegati nella produzione dei sensori.

Questa sua unicità rende la PNRU particolarmente interessante per ricercare in una qualunque base dati (e.g. Instagram, Flikr…) tutte le fotografie che sono state scattate da un particolare dispositivo (fotocamera, telefono..)

Possibili Applicazioni

  • Identificazione dispositivi;
  • Rilevazione contraffazioni digitali;
  • Controllo Privacy;
  • Ricerca foto da Social Network;
  • Ricerca foto da motori di ricerca.

Vantaggi

  • Facilmente scalabile per miliioni di foto;
  • Rappresentazione compatta e flessibile del sensore di impronte digitali;
  • Elevato rapporto di compressione;
  • Resilienza a trasformazioni di immagini comuni.