Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

TECNICA DI ESTRAZIONE PROTEICA PER SCOPI DIAGNOSTICI

AmiloidosiAnalisi materiale biologicodiagnosticaEstrazione proteica

Introduzione

L’invenzione riguarda una nuova tecnica di micro-estrazione proteica in grado di estrarre ed identificare le proteine, senza alterarle, partendo da piccole quantità di materiale biologico. La prima applicazione diagnostica messa a punto ed oggi in fase di validazione avanzata, è nella la diagnosi della amiloidosi.

Caratteristiche Tecniche

Attualmente, l’isolamento delle fibrille di amiloide richiede protocolli complicati, e un’elevata quantità di materiale di partenza. La tecnica micro-estrattiva brevettata è in grado di ottenere un estratto proteico pronto per l’analisi chimica, senza cambio di buffer, partendo da diversi tipi di materiale e da quantità minime di tessuto. Può ottenere un buon estratto proteico anche partendo da materiali mantenuti in diversi buffer di conservazione. Il campione non richiede la conservazione a temperatura controllata. La tecnica brevettata consente dunque l’estrazione delle fibrille di amiloide depositate negli organi in modo efficace e preciso, utilizzando minore quantitativo di materiale biologico rispetto alle tecniche esistenti. Nel futuro l’invenzione sarà utile nei campi della diagnostica e della ricerca dove si voglia caratterizzare la componente proteica di un tessuto, senza alterare la forma nativa delle proteine.

Possibili Applicazioni

  • Diagnosi dell’amiloidosi;
  • Analisi delle proteine in campioni biologici.

Vantaggi

  • Estrazione proteica con minimo materiale biologico;
  • Tempi di analisi ridotti;
  • Il campione non deve essere refrigerato.