Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

RICICLAGGIO DI COMPONENTI ELETTRONICI PER RECUPERO DI MATERIALI PREZIOSI

Circuiti stampatiMetalli di baseMetalli preziosiProcesso idrometallurgicoRiciclaggio

Introduzione

La presente invenzione riguarda un procedimento idrometallurgico per il riciclaggio ed il recupero dei metalli base (Rame, Stagno, Piombo, e Nickel) e dei metalli preziosi (Oro e Argento) da schede elettroniche o circuiti stampati da apparecchi elettrici ed elettronici.

Caratteristiche Tecniche

Le attuali tecnologie di recupero consistono in procedure fisico-meccaniche o chimiche. Le prime non consentono di ottenere una completa separazione dei metalli di interesse in una singola frazione e possono portare alla diffusione di piccole particelle nell’aria. I procedimenti chimici per il recupero e il riciclaggio dei metalli base consistono in metodi piro, bio e idrometallurgici. I primi richiedono elevate temperature (circa 1200° C) e risultano molto costosi ed inquinanti; i secondi sono procedimenti molto complessi e potenzialmente inquinanti. L’impiego di un procedimento idrometallurgico, in corso di brevettazione, attuato e perfezionato da un gruppo di ricercatori dell’Università dell’Aquila, consente il recupero dei metalli preziosi e di base, con una resa elevata, operazioni di lavorazione facilmente controllabili e con un costo per investimento inferiore rispetto alle altre tecnologie.

Possibili Applicazioni

Recupero e riciclo di rifiuti industriali da:

  • RAEE (schede elettroniche e circuiti stampati di apparecchi elettrici ed elettronici, specialmente PC e smartphone);
  • Industria chimica (rifiuti con contenuto di metalli base e preziosi);
  • Industria automobilistica (schede elettroniche).

Vantaggi

  • Recupero selettivo di metalli preziosi (Au, Ag) e metalli base (Cu, Sn, Pb, e Ni);
  • Elevata resa di recupero dei prodotti finali (compresa tra il 70% e il 90%);
  • Elevata purezza dei prodotti recuperati (compresa tra il 50% e il 97%)
  • Semplicità del processo e facile industrializzazione con scalabilità molto vantaggiosa;
  • Ridotti costi d’investimento.