Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

RADIOGRAFIA MUONICA PER INDAGINI GEOLOGICHE

Indagini geologicheRivelatore muoniScintillatoriSilicio

Introduzione

Rivelatori a scintillazione, predisposti in una opportuna configurazione, possono essere utilizzati efficacemente come sonde per indagini geologiche. Dalla misura della variazione del flusso di muoni cosmici, mediante algoritmi di ricostruzione ad hoc, si ricava una mappatura 3D della densità del sottosuolo, fino a profondità di circa 100 m.

Caratteristiche Tecniche

La tecnologia in oggetto propone l’inserimento della radiografia muonica in contesti industriali dedicati ad indagini geologiche. In particolare si tratta di una sonda per il tracciamento di muoni cosmici, basata su materiali scintillanti accoppiati otticamente a fotomoltiplicatori in Si. La configurazione geometrica a cilindri concentrici permette, tramite metodi dedicati, la ricostruzione della traiettoria del singolo muone nelle tre direzioni x, y, z. Al rivelatore è associato un sistema elettronico di controllo e di elaborazione dei segnali appositamente configurato per la valutazione di variazioni di flusso dei muoni e della rispettiva correlazione a variazioni di densità del sottosuolo. Il sistema si presenta come alternativa agli attuali metodi (georadar, geoelettrico, gravimetrico e magnetico) offrendo la possibilità di effettuare ispezioni quasi indipendenti dalle caratteristiche del sottosuolo, più in profondità ed a costi contenuti.

Possibili Applicazioni

  • Indagini geologiche;
  • Analisi siti archeologici;
  • Rilevamento di cavità nella realizzazione di opere edilizie;
  • Individuazione di giacimenti in ambito minerario;
  • Individuazione di tunnel in ambito della sicurezza.

Vantaggi

  • Risultati pressoché indipendenti dalle proprietà del suolo;
  • Migliore risoluzione spaziale;
  • Mappatura fino a profondità di 100 m;
  • Ridotta complessità meccanica;
  • Contenimento dei costi.