Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Processo per la produzione di particelle di collagene

Nano collageneNanotubuli di collageneProduzione elettrochimica

Introduzione

L’invenzione consiste in un prodotto, nano collagene, capace di consolidare cuoi, pelli e pergamene come beni archivistici e librari danneggiati, che «spolverano» cioè perdono consistenza materica, consentendo di reintegrare la loro composizione e rigenerando la loro  consistenza originale. L’azione del nano collagene si svolge nel cuore della struttura materica, avendo dimensioni infinitamente piccole e pertanto  in grado di diffondere in profondità. Inoltre, vista la composizione chimica uguale a quella dei supporti da restaurare il  nano collagene non costituisce affatto una strategia invasiva ne tanto  meno distruttiva, ma rispettosa dei substrati, essendo quest’ultimi costituiti, in prevalenza, di collagene.

Caratteristiche Tecniche

L’invenzione consiste in una sintesi elettrochimica a stampo con membrana di allumina, che ha la funzione di guidare la crescita dei nanotubuli di collagene, all’interno dei suoi pori nanometrici. Tale tecnica di sintesi consente di produrre su scala industriale, nano  collagene (di origine animale) con morfologia tubulare (con diametro di ogni singolo tubulo pari a 20nm, e lunghezza di 2micron). Il nanocollagene,  prodotto finale, è una nano-dispersione idro-alcolica, otticamente trasparente. La nanodispersione risulta stabile, in soluzione idro-alcolica,
senza alcuna aggiunta di agenti chimici, stabilizzanti. Il prodotto finale e la sintesi elettrochimica si fondano sul principio di Green Chemistry, cioè di una Chimica Eco-sostenibile, con tutti i vantaggi sotto elencati, tra cui il riutilizzo dei residui chimici di sintesi per avviare almeno altri 3 cicli di produzione,  in continuo.

Possibili Applicazioni

  • Consolidamento di Beni Archivistici e Librari;
  • Rinforzo di materiali membranacei;
  • Consolidamento e Rinforzo di resti umani scheletrici (ossa) per la musealizzazione;
  • Consolidamento di resti scheletrici umani per la diagnostica molecolare tra cui l’estrazione per lo stati di conservazione di aDNA (cioè DNA antico);
  • Estendibilità dell’azione di consolidamento anche ai tessuti moderni (tessuti per automotive).

Vantaggi

  • Il nano collagene non è distruttivo/aggressivo nei confronti dei supporti membranacei vista la composizione chimica uguale a quella dei supporti da restaurare;
  • Il nano collagene svolge la funzione di consolidamento del materiale in profondità, non solo in superficie;
  • Il nano collagene è eco-sostenibile;
  • Il nano collagene è biocompatibile nei confronti degli «end-users»;
  • Il nano collagene è prodotto in quantità industriali (sintesi scalabile);
  • Il riciclo dei residui di sintesi è previsto per almeno 3 volte dalla prima sintesi originale (Sintesi auto-sostenibile).