Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

PROCESSO PER IL RECUPERO DI TERRE RARE E METALLI

NeodimioProcesso idrometallurgicoRecupero magneti esauritiScarico liquidi-solido

Introduzione

La presente invenzione riguarda un procedimento idrometallurgico  che ha come scopo principale il recupero dei materiali che costituiscono i magneti permanenti esausti; in particolare gli elementi appartenenti al gruppo delle terre rare quali Neodimio e Praseodimio e di metalli quali, tra gli altri, Ferro e Nichel a partire da magneti al Neodimio.

Caratteristiche Tecniche

Con il progredire della tecnica, molti prodotti commerciali, quali Hard Disk Drives e prodotti per il settore audio (microfoni, altoparlanti ecc.), che contengono magneti vengono rimpiazzati da nuove generazioni di prodotti, ponendo un problema di smaltimento delle componenti magnetiche. Ad oggi i magneti permanenti esausti sono in gran parte destinati allo smaltimento in discarica. Tuttavia, la necessità di riduzione della contaminazione ambientale e di conservazione delle risorse primarie, ha dato origine a varie tecnologie meccaniche, piro e idrometallurgiche di recupero. Come dimostrato dalla letteratura scientifica, le procedure idrometallurgiche sono preferibili a quelle pirometallurgiche,. Il principale svantaggio dei procedimenti idrometallurgici, però, è la produzione di grandi quantità di rifiuti solidi e liquidi che hanno un impatto negativo sull’ambiente e sulla salute umana se non correttamente smaltiti. In tale contesto un team di ricercatori dell’Università dell’Aquila, ha sviluppato un innovativo procedimento che consente il recupero dei sopracitati elementi, non richiedendo quantità significative di agenti chimici costosi, né scarti pericolosi, in forma solida e/o liquida, dando luogo, quindi, ad un processo ecologico ed economico.

Possibili Applicazioni

Recupero e riciclo di rifiuti industriali da:

  • Industria elettrica ed elettronica;
  • Industria chimica e ceramica (catalizzatori a base di Nd);
  • Industria automobilistica (magneti permanenti e batterie nichel metal idruro).

Vantaggi

  • Processo maggiormente economico e sostenibile dal punto di vista ambientale rispetto ai processi attualmente in uso;
  • Elevata percentuale di recupero (superiore al 95%) di Neodimio, Praseodimio, Nichel e Ferro rispetto alle quantità presenti nel materiale di partenza.;
  • Facile industrializzazione.