Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Procedimento di sintesi e produzione di nanozeoliti o micro-zeoliti

CatalizzatoriNanoparticelleSDRSintesiZeoliti

Introduzione

La presente invenzione si riferisce a un procedimento di produzione industriale con un SDR (Spinning Disk Reactor) che permette di produrre zeoliti nano o microstrutturate senza l’aggiunta di altri agenti chimici per la deposizione, che andrebbero rimossi con opportuni post-trattamenti e che renderebbero le zeoliti non utilizzabili in ambito biomedico.

Caratteristiche Tecniche

La produzione di nano-zeoliti può avvenire in due differenti modi: top-down attraverso la miniaturizzazione di zeoliti naturali e bottom-up mediante la preparazione di zeoliti sintetiche. La produzione bottom-up che si propone richiede l’utilizzo di un reattore a disco rotante. Nel particolare caso qui in esame, il reattore è stato dotato di un disco in materiale plastico. La velocità a cui il disco è stato portato è stata pari 1500 rpm mediante un motore elettrico a esso collegato. Le soluzioni reagenti vengono contemporaneamente iniettate sulla superficie del disco, nel punto centrale e a una certa distanza da esso rispettivamente. La rotazione del disco garantisce l’instaurarsi delle necessarie condizioni di micromiscelazione nel film liquido in modo da produrre continuamente nanoparticelle. Le zoeoliti ottenute con il procedimento del presente trovato presentano preferibilmente una dimensione modale compresa tra 10 e 500nm, preferibilmente 10-100 nm (nanozeoliti); la dimensione modale può essere misurata con un granulometro, secondo tecniche
convenzionali.

Possibili Applicazioni

  • Catalizzatori eterogenei in processi chimici industriali, per la produzione quindi di prodotti della chimica fine e farmaceutica, in campo medico e biomedico, e nell’industria elettronica.

Vantaggi

  • Una classica produzione discontinua di zeoliti sintetiche viene portata ad una produzione continua, con tutti i vantaggi operativi ed economici annessi;
  • Maggiore produzione giornaliera di prodotto;
  • Maggiore riproducibilità e purezza;
  • Minore produzione di reflui di processo da trattare.