Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Ozonazione di acque reflue cariche di ammonio

Acque reflue industrialiAmmonioBromoESTECHNitratoOzono

Introduzione

L’invenzione ha lo scopo di trattare acque reflue di origine industriale contenenti elevate concentrazioni di ammonio attraverso un processo di ozonazione senza generare nitrato. Il trattamento si avvale dell’ottimizzazione di un processo già noto, che sfrutta la reazione tra ozono e ione bromuro per generare acido ipobromoso e, attraverso quest’ultimo, azoto gassoso.

Caratteristiche Tecniche

La tecnologia sfrutta il prodotto della reazione tra ozono e ione bromuro (HOBr) per l’ossidazione dell’ammonio ad azoto gassoso evitando così la generazione di nitrato. La generazione del nitrato viene inibita con un’attenta regolazione del processo che richiede (1) che tutto l’ozono erogato al sistema reagisca con lo ione bromo; (2) che il processo di abbattimento dell’ammonio avvenga a pH 6-7. Al termine della reazione che porta alla formazione dell’azoto gassoso, il bromo dosato è disponibile per un nuovo ciclo di trattamento. Il pH è mantenuto nel giusto intervallo attraverso il dosaggio di specie tampone quali bicarbonato o fosfato acido. Acque particolarmente alcaline non necessitano dell’addizione di agenti tampone. Il processo può essere anche applicato per l’affinamento di acque reflue civili e industriali o per la sanificazione di reflui generati negli impianti di piscicoltura se presente bromo naturale (ambienti marini-costieri).

Possibili Applicazioni

  • Trattamento delle acque reflue originate dall’assorbimento dell’ammoniaca;
  • Affinamento delle acque reflue di origine civile e/o industriale laddove esista un contenuto di bromo naturale;
  • Affinamento e sanificazione di acque per impianti di piscicoltura in ambienti marini.

Vantaggi

  • Processo rapido per la rimozione dell’ammonio;
  • Mancata produzione di fanghi da processi di precipitazione;
  • Nessuna necessità di sostanze tampone in presenza di acque/reflui fortemente alcalini;
  • Controllo della generazione di nitrati;
  • Basso impatto ambientale.