Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Molecole chimeriche con recettori innati di attivazione per immunoterapia

attività antitumoraleImmunoterapiaTumori ematologiciTumori solidi

Introduzione

Terapia adottiva con linfociti esprimenti Fcg-CR. Gli Fcg-CR sono progettati per reindirizzare le funzioni delle cellule T contro cellule target opsonizzate. Ciò è consentito dalla presenza di un modulo Fcg-CR extracellulare del recettore chimerico in grado di legare gli anticorpi monoclonali e di elementi trasduzionali di signaling (CD28/z-chain) nella sua porzione interna.

Caratteristiche Tecniche

Gli Fcg-CR codificano per proteine chimeriche transmembrana dotata di duplice funzione: a) complessano il frammento Fc delle IgG tramite la porzione extracellulare del frammento FcgRIII del CD16 (CD16-CR); FcgRI del CD64 (CD64-CR); FcgRIIIb del CD32 (CD32-CR); b) Attivano il macchinario litico in cellule effettrici del sistema immunitario tramite le porzioni intracellulari del CD28 e della z- chain presenti Fcg-CR. Il meccanismo di azione prevede la formazione di un ponte fra la “cellula bersaglio” e il “Linfocita T riprogrammato” mediato da anticorpi monoclonali che riconoscano antigeni presenti sulla cellula target. I linfociti T trasdotti con Fcg-CR migliorano l’efficacia terapeutica degli anticorpi normalmente utilizzati nelle terapie oncologiche. Le terapie adottive con linfociti Fcg-CR possono essere ottimizzate con somministrazioni di anticorpi monoclonali per più antigeni, contemporaneamente o in momenti diversi della terapia.

Possibili Applicazioni

  • Immunoterapia oncologica;
  • Malattie infettive;
  • Malattie autoimmuni.

Vantaggi

  • Recettori chimerici “Universali”, progettati per ampliare le opzioni immunoterapeutiche legate all’utilizzo di anticorpi;
  • Superamento dei fenomeni di resistenza legati alla selezione di cellule tumorali antigene negative;
  • Limitazione della tossicità off-target grazie alla possibilità di scegliere gli anticorpi ad affinità appropriata.