Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

METODO PER IL SEQUENZIAMENTO E L’ESTRAZIONE DEL LINFOCITA T PER IL TRATTAMENTO DEI TUMORI

Linfociti Tsistema di sequenziamentoSistema immunitarioTumori ematiciTumori solidi

Introduzione

Sistema di sequenziamento dell’acido ribonucleico per riuscire ad estrarre i linfociti T che svolgono un’importante funzione nel riconoscere cellule estranee e potenzialmente pericolose. Questo permetterà di riconoscere rapidamente tumori solidi e del sangue e targettizzare le cellule con farmaci ad hoc colpendo solo le cellule malate.

Caratteristiche Tecniche

Grazie al sequenziamento dell’acido ribonucleico è possibile andare ad isolare i linfociti T che saranno poi utilizzati per aggredire un enzima che è inattivo nelle cellule sane mentre risulta essere funzionante in quelle mutate dai tumori. Fino ad ora questo enzima è stato studiato in organismi piuttosto semplici mentre la struttura di quello umano era poco noto. Grazie a questo sequenziamento è stato possibile ottenere la struttura dell’enzima e l’isolamento del linfocita T che aiuta a contrastare questi enzimi. Se gli enzimi sono attivi infatti le estremità dei cromosomi restano invariate impedendo alle cellule di morire a seguito della duplicazione del DNA favorendo la diffusione del tumore. Con questa importante invenzione sarà possibile trattare numerosi tipi di tumore e, attraverso la manipolazione molecolare, riattivare la risposta immunitaria verso il tumore. I vantaggi di questa nuova tecnica rispetto alla chemioterapia sono di essere mirata a riconoscere le cellule malate, ha una premedicazione più breve ed un grado di tossicità molto più basso ed inoltre  sfruttando questa nuova metodologia analitica sarà possibile riattivare il sistema immunitario per contrastare il tumore e creare farmaci ad hoc differenti dalla chemioterapia riducendo così anche la tossicità.

Possibili Applicazioni

  • La seguente innovazione sarà applicata nel campo medico oncologico sia per i tumori solidi sia per quelli del sangue.

Vantaggi

  • Terapia mirata;
  • Ridotta tossicità;
  • Efficacia contro tumori aggressivi;
  • Pre-trattamenti facoltativi;
  • Selezione delle cellule malate;