Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

INIBITORI O STIMOLATORI DELLE T-CELL E LORO USI

AbataceptCardiologiacellule TScompenso cardiaco

Introduzione

L’insufficienza cardiaca (HF) è una delle principali cause di mortalità. L’infiammazione è implicata in HF, tuttavia gli studi clinici che prendono di mira le citochine pro-infiammatorie in HF non hanno avuto successo, molto probabilmente a causa delle funzioni ridondanti delle singole citochine che le rendono obiettivi non-ideali (Fig. 1). Resta tuttavia un’urgente necessità clinica di individuare e sviluppare nuove e migliori terapie per l’HF.

Caratteristiche Tecniche

Abbiamo identificato, attraverso l’immunofenotipizzazione in diverse fasi della malattia, un’associazione tra la presenza di cellule T (la popolazione di cellule immunitarie che mediano le risposte croniche e specifiche) e l’insufficienza cardiaca (HF), sia in modelli sperimentali che in biopsie per pazienti HF umani. Sulla base di questo risultato, abbiamo poi utilizzato un farmaco approvato dalla FDA, Abatacept, che interferisce con la funzione delle cellule T bloccando la costimulazione delle cellule T, per trattare l’HF indotta sperimentalmente. Il trattamento ha portato a un blocco di progressione di HF, in un modo 300% più efficiente rispetto agli attuali farmaci standard (beta-bloccanti) che prendono di mira la malattia cardiaca (Fig. 2,3). Il trattamento è stato in grado di bloccare la malattia anche se somministrato in ritardo nella progressione della malattia (Kallikourdis et al, Nature Communications 2017).

Possibili Applicazioni

  • Trattamento dello scompenso cardiaco;
  • Immunoterapie coinvolte nello scompenso cardiaco.

Vantaggi

  • Diagnosi precoce dello scompenso cardiaco;
  • Miglioramento delle terapie per lo scompenso cardiaco.