Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Composizioni comprendenti o costituite da Polidatina per uso nel trattamento delle patologie ossee

OsteoporosiPatologie OsseePolidatinaRigenerazione Ossea

Introduzione

Il brevetto verte sul possibile utilizzo della Polidatina per il trattamento delle patologie caratterizzate da ridotta massa ossea. La Polidatina è un oligostilbene che può essere estratto in quantità abbondante dalle radici della pianta Polygonum Cuspidatum e, secondo i nostri studi di proliferazione e differenziamento osteoblastico, risulta essere in grado di aumentare l’attività osteogenica.

Caratteristiche Tecniche

Le patologie scheletriche sono molto diffuse nella popolazione mondiale, più di 200 milioni di persone sono ammalate di osteoporosi e hanno un’alta probabilità di andare incontro a fratture. La polidatina è una sostanza di origine naturale, esente dagli effetti collaterali correlati all’utilizzo dei farmaci di sintesi attualmente somministrati per la terapia delle patologie da perdita di massa ossea . I nostri esperimenti effettuati in colture bidimensionali (2D) e in cellule coltivate su Scaffold (3D), hanno dimostrato che la polidatina è in grado di aumentare l’attività degli osteoblasti (ALP) e la deposizione di matrice ossea. Le composizioni comprendenti o costituite da Polidatina potranno essere somministrate per via orale (ad esempio capsule o compresse, soluzioni, emulsioni) o topica (oli, creme, pomate), o anche attraverso un opportuno arricchimento del principio attivo in alimenti funzionali.

Possibili Applicazioni

  • Pazienti affetti da patologie traumatico-degenerative dello scheletro e del cavo orale;
  • Pazienti affetti da osteoporosi.

Vantaggi

  • Molecola di origine naturale;
  • Attività antiossidante su tutto l’organismo;
  • Possibilità di utilizzo per via topica.