Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

COMPLESSI DI RUTENIO CON ATTIVITÀ CHEMIOTERAPICA ANTITUMORALE

CHEMIOTERAPICI ANTITUMORALIINIBIZIONE METASTATICAMASSE TUMORALIRIDOTTA TOSSICITÀTUMORE AL SENO

Introduzione

La presente invenzione riguarda l’utilizzo di complessi di rutenio come agenti chemioterapici antitumorali, dotati di notevole stabilità chimica e di completa solubilità in acqua. I complessi dell’invenzione sono utili nel trattamento di pazienti con tumori solidi metastatici molto spesso resistenti ai farmaci antitumorali comunemente utilizzati, in particolare nel trattamento del cancro al seno di tipo invasivo (basal like/triplo negativo).

Caratteristiche Tecniche

Complessi cationici arene-rutenio(II), contenenti leganti chelanti derivati del bis(pirazolil)metano, sono particolarmente vantaggiosi come agenti antitumorali ed antimetastatici e possono essere utilizzati in sostituzione o eventualmente in associazione con altri chemioterapici per il trattamento di varie forme tumorali. I composti sono utili nel trattamento di tumori solidi metastatici resistenti ai farmaci antitumorali comunemente utilizzati, in particolare nel trattamento del cancro al seno di tipo invasivo (basal like/triplo negativo).I complessi dell’invenzione inoltre mostrano meno effetti collaterali per l’ospite rispetto a quelli sviluppati da altri agenti chemioterapici a base metallica e sono facilmente eliminati, evitando pertanto il loro accumulo in organi di ritenzione, quali fegato e rene ed evitando di conseguenza l’insorgere di insufficienze renali ed epatiche.

 

Possibili Applicazioni

  • Terapia di riduzione delle masse tumorali;
  • Inibizione della motilità cellulare, associabile alla capacita metastatica della malattia tumorale.

 

Vantaggi

  • Minori effetti collaterali per i pazienti, rispetto a chemioterapici a base di platino;
  • Evitare accumulo di elementi derivanti da chemioterapici a base metallica negli organi di ritenzione (come fegato e rene);
  • Evitare insorgere di insufficienza renale ed epatica.