Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Cella per adsorbimento a temperatura ambiente

Adsorbimento di gasIsotermeTemperatura quasi-ambienteVolumetria

Introduzione

L’adsorbimento di gas (es. CO2, CO, CH4,…) da parte di adsorbenti solidi/liquidi rappresenta un problema di interesse scientifico e tecnologico. Applicazioni già implementate/in sviluppo, quali la cattura di specifici gas e/o la loro separazione da miscele complesse, richiedono l’accurata comprensione dei fenomeni di adsorbimento. Questi dipendono strettamente dalla temperatura a cui avvengono.

Caratteristiche Tecniche

L’oggetto del brevetto consiste in una cella, formata da una buretta in vetro inserita in una camicia concentrica, per effettuare misure volumetriche in condizioni di temperatura prossime a quelle ambientali (10-40°C). La cella può avere due configurazioni distinte: aperta e chiusa. La configurazione aperta permette l’attivazione dei campioni tramite trattamenti termici (fino a 400°C), inserendo la parte terminale della buretta in un fornetto elettrico. La configurazione chiusa, invece, consente di far circolare nell’interstizio tra buretta e parete interna della camicia un fluido termostatato, al fine di garantire un controllo preciso della temperatura durante la misura in termini di omogeneità e stabilità nel tempo, caratteristica di particolare importanza in quanto le misure possono richiedere molto tempo (giorni) e sono pesantemente influenzate da eventuali fluttuazioni di temperatura. La cella proposta, compatibile con strumenti volumetrici presenti in commercio, consente di effettuare procedure di pretrattamento e di misurazione consecutive utilizzando un’unica configurazione.

Possibili Applicazioni

  • Cattura della CO2;
  • Separazione del CH4 dal gas naturale;
  • Titolazione di centri metallici con CO;
  • Attivazione di molecole gassose su catalizzatori.

Vantaggi

  • Compatibile con i principali strumenti volumetrici commerciali;
  • Eccellente stabilità termica;
  • Temperature di misura prossime a quella ambientale;
  • Possibilità di attivare i campioni in situ in condizioni blande;
  • Possibilità di misurare liquidi senza tensione di vapore in agitazione meccanica.