Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY

+39 011 090 6100 info@tech-share.it

Analoghi sintetici della 3-iodotironamina e loro usi

dislipidemieobesitàpatologie dell'invecchiamentoPatologie neurodegenerativetironamine

Introduzione

L’invenzione ha come oggetto lo sviluppo di nuovi analoghi sintetici della 3-iodotironamina (T1AM), esponente di una classe di molecole endogene derivanti dagli ormoni tiroidei. I possibili impieghi terapeutici principali sono: 1) trattamento Obesità e dislipidemie; 2)Disturbi neuro-psichiatrici e comportamentali; 3) patologie neurodegenerative (i.e. Sindrome di Alzheimer).

Caratteristiche Tecniche

Numerose evidenze sperimentali suggeriscono la presenza di una forte correlazione tra obesità e neurodegenerazione. Le malattie neurodegenerative (NDD) sono caratterizzate da una progressiva perdita di memoria e cognizione, che alla fine può portare alla morte. Questo deterioramento è dovuto principalmente all’infiammazione innescata dalla deposizione di proteine aberranti, dallo stress ossidativo e dalla modificazione delle vie lipidiche. Questi fattori sono strettamente correlati all’obesità ed al sovrappeso, correlando così l’alta adiposità a un fattore di rischio per le malattie metaboliche e neurodegenerative. In questo contesto, la riduzione dei lipidi e gli effetti di miglioramento sulla memoria osservati a seguito della somministrazione di queste nuove molecole suggeriscono un nuovo approccio terapeutico pleiotropico per il trattamento di malattie come obesità e NDD.

Possibili Applicazioni

  • Sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento di patologie metaboliche e patologie neurodegenerative.

Vantaggi

  • Le molecole di nuova sintesi risultano metabolicamente più stabili degli analoghi endogeni;
  • Le molecole sono strutturalmente originali;
  • Promuovono i processi autofagici.